NOTTE ROSA…DEL GOLFO
19 gennaio 2015

Due secoli di tradizione, passione e amore per la propria terra e per il proprio lavoro: questa è la storia della Rosa del Golfo. Piedigrotta non ha una storia così lunga ma condivide i valori della passione e amore per il proprio lavoro

Piedigrotta non ha una storia così lunga ma condivide i valori della passione e amore per il proprio lavoro. La serata-evento è un tributo a questa grande cantina abbinando solo il meglio delle più particolari invenzioni di Piedigrotta.

LA STORIA, TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE.

Oltre due secoli fa, nelle magiche e incontaminate terre del Salento, il capostipite Leopoldo Calò prese a coltivare un piccolo appezzamento terriero con viti e ulivi, iniziando a produrre così del vino e dell’olio. Sul finire degli anni ‘30 fu il nipote Giuseppe a pensare di aprire una filiale commerciale in provincia di Varese, ad Albizzate, per distribuire al nord ed anche in Francia i vini di famiglia. Il 1963 è l’anno dell’ingresso in azienda del figlio Mino che coincide anche con la produzione della prima bottiglia di Rosato, denominato Rosa del Golfo. Il 1988 segna un passaggio fondamentale nel meraviglioso racconto scritto all’ombra del Golfo di Gallipoli: Mino decise di cambiare il nome all’azienda di famiglia, certo che l’impronta dei Calò sarebbe comunque e in ogni caso rimasta. Nacque così la Rosa del Golfo, che non ha mai smesso di produrre vini di qualità, unendo perfettamente tradizione e innovazione.

Sushi di Pizza con Tonno

in abbinamento a Brut Rosé - Spumante di qualità Metodo Classico

Pizza in Carrozza

in abbinamento a Vigna Mazzì - Rosato del Salento Indicazione Geografica Tipica

Sensazione di Carbonara Scomposta

in abbinamento a Primitivo - Rosso del Salento Indicazione Geografica Tipica

Lasagne Cime di Rapa e Salsiccia

in abbinamento a Portulano - Rosso del Salento Indicazione Geografica Tipica